Siero viso all’acqua termale di Saturnia

siero viso con acqua termale

Tutorial per realizzare un siero viso all’acqua termale, ricco di sali minerali, oli pregiati ed attivi anti-age. Per dissetare la pelle arida.

Difficoltà: difficile.

Sono stata alle Terme di Saturnia. Acqua termale calda e solfurea, per eliminare impurità dalla pelle… è stato un toccasana! Visto che esiste una linea cosmetica basata proprio sull’acqua termale, molto costosa per giunta, ho pensato di portare a casa qualche bottiglia di quest’acqua di bellezza e produrre un siero viso.

E’ un prodotto fluido, si spalma ed assorbe bene e velocemente. Ricchissimo di attivi nutrienti e pregiati… è una goduria! Perfetto come idratante dopo aver lavato il viso e sotto la base del trucco, poiché non lascia residui.

E’ una crema emulsionata A FREDDO.

Ingredienti

PER 100 g DI PRODOTTO
 
Fase A
Acqua termale 71g
Carbopol ultrez 210,3g
Glicerolo vegetale0,45g
Gomma Xantana normale0,2g
Estratto glicolico di mirtillo2g
Allantoina0,35g
Gel aloe verauna puntina
Fase B
Cetiol sensoft1,5g
Coco-caprylate2g
Olio jojoba3g
Olio di ribes nero2g
Trigliceride caprilico/caprico1g
Olio di germe di grano1g
Tocoferolo1,5g
Burro di cacao1,5g
Burro di karitè1g
Aperoxid1g
Dry flo0,35g
Abilcare2g
Tinovis ADE1g
Fase C
Phenonip0,6g
Insaponificabile di avocado2g
Arganyl2g
Acqua Shuttle2g
Fragranza a scelta ( Poison)q.b.

pH 6

 Procedimento

1) Preparo la fase A. Divido l’acqua in 2 parti, in una spolvero il carbomer, nell’altra glicerina e xantana. Frullo i due gel e li unisco. Tampono con soluzione di soda caustica fino a pH 6-6.5 e aggiungo l’estratto di mirtillo e l’allantoina precedentemente dispersa in una puntina di gel di aloe.

2)Preparo la fase B. Scaldo dolcemente e per poco a bagnomaria i burri con gli oli, tranne quello di germe di grano e di ribes nero, che sono termolabili. Poi unisco tutti gli oli, i burri, il dry flo disperso in poco olio a parte, gli emulsionanti.

3) Emulsiono la fase B in A poco alla volta e frullando.

4) Unisco ogni ingrediente di fase C e mescolo ( non frullo più!).

Volendo si può colorare con poche gocce di colorante alimentare rosso.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestmail

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>