Bellezza e magrezza… a che prezzo?

il falso mito che associa la bellezza alla magrezza

Come la Bellezza e il Mito della Magrezza possano confondere le giovani menti (e non solo).

Questo articolo è stato ispirato da una immagine che gira nel web, vuole essere una riflessione e una provocazione; il mio blog tratta di Bellezza naturale, e nel senso ampio del termine è in tema, perché la bellezza è anche sinonimo di salute.

E’ stata recentemente postata sui principali Social network una foto di Victoria Beckham sul tapis roulant, vestita di tutto punto, con tanto di tacco 19, intenta contemporaneamente a lavorare su una sorta di scrivania improvvisata sull’attrezzo ginnico.

Appena l’ho vista ho sgranato gli occhi, ho riguardato l’immagine, squadrandola centimetro per centimetro, ho pensato: ” voglio dire la mia”.

Victoria Beckham è l’idolo di moltissime donne e ragazze, una che dalla vita ha avuto tutto: denaro, successo, un marito sex symbol, figli sani, bellezza. Ha deciso di cantare: ha cantato. Ha deciso di fare reality: l’ha fatto. Ha deciso di fare la stilista: ha fatto la stilista. Sui red carpet di tutto il mondo sempre più attrici ed artiste scelgono i suoi abiti da indossare.

Parallelamente al mito, però, si cela l’altro lato della medaglia: tradimenti continui, alcuni dichiarati, altri presunti, del marito, disturbi dell’alimentazione, pose sempre impettite e preparate, sguardo spento, triste ed imbronciato.

Dietro questa maschera lussuosa si nasconde una donna fragile, che si sente inadeguata e per questo sempre esigente con se stessa. Apparire al top, magrissima. Voler controllare il peso, l’aspetto, voler lavorare e contemporaneamente allenarsi per non “sprecare” tempo utile. Mi chiedo: ” è giusto che le ragazze abbiano questo modello di donna come ispirazione?”. Ovviamente no. E’ bene parlare di questi casi proprio per non emularli. Bello non è sinonimo di magro. Il punirsi per aver mangiato una pizza o un gelato con ore di ginnastica è sinonimo di una parola: anoressia. Una malattia a tutti gli effetti, che va curata e trattata. Un  morbo che MANGIA letteralmente chi ne è affetto: divora lentamente il corpo, e poi l’anima, spegne tutto in modo lento, subdolo, inesorabile.

La Bellezza per noi donne, eterne insoddisfatte, parte prima di tutto da noi stesse, nel volerci bene un po’ di più, essere più tolleranti con noi stesse, accettando nel bene e nel male ciò che siamo. Certo, la ginnastica fa bene, avere una dieta equilibrata fa bene, ma deve essere una coccola, un modo per esprimerci o scaricare lo stress, non un mezzo per raggiungere l’obiettivo X kili a tutti i costi!

Voglio dare un messaggio a tutte le ragazze, le donne e anche gli uomini che potranno leggere queste righe: mangiare, avere uno stile di vita sano, ridere ed essere positivi sono la miglior ricetta per essere belli. La bellezza sta negli occhi di chi ci ama, di chi ci apprezza, in noi stessi. La bellezza è sinonimo di salute, non di magrezza. NO ANOREXIA!

Come dicevano gli antichi: Mens sana in corpore sano.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestmail

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>